viaggi incentiveLe mete dei prossimi viaggi incentive? Potrebbero essere quelle segnalate da Best in Travel 2015, la guida di Lonely Planet che indica i 10 paesi e le 10 città che il prossimo anno avranno l’appeal maggiore perché al centro di grandi eventi, perché ancora fuori dalle rotte del turismo di massa o perché moderne infrastrutture le stanno rendendo più accessibili e fruibili.

Primo fra i paesi, in virtù dei festeggiamenti per i 50 anni dall’indipendenza che vedranno anche l’apertura della National Art Gallery e dello Sports Hub, è Singapore. Secondo è la Namibia, anch’essa impegnata nel celebrare l’indipendenza con un ricco calendario di eventi, e terzo la Lituania che, con l’introduzione dell’euro, diventerà un paese “europeo” a tutti gli effetti dove sarà più semplice viaggiare.

La guida indica poi il Nicaragua, destinazione emergente dell’ecoturismo di lusso, l’Irlanda, dove le tradizioni sono ancora coltivate anche dai più giovani, e la Repubblica del Congo, paradiso incontaminato dove si stanno realizzando infrastrutture su misura per il turismo responsabile.

Infine, nelle ultime 3 posizioni ci sono la Serbia, destinazione ancora poco conosciuta, le Filippine, con un’offerta di oltre 7mila isole solo da poco collegate direttamente con l’Europa da Philippine Airlines, e Saint Lucia, isola delle Antille frequentata solo dai crocieristi.

L’Italia non è entrata nella classifica dei paesi ma è presente con Milano, che si è aggiudicata il 3° posto fra le 10 città del mondo da visitare il prossimo anno. Secondo Lonely Planet Milano sarà protagonista della scena turistica grazie a Expo e ai nuovi poli di attrazione realizzati proprio per ospitare l’evento. “A Milano potrai scoprire cosa mangerai tra 50 anni” dice la guida che, tra i luoghi da vedere, indica piazza Gae Aulenti, la Triennale e i cortili dei palazzi storici.

La città di Expo 2015 è preceduta da El Chaltén, piccolo villaggio argentino nella provincia di Santa Cruz che gli appassionati di trekking devono scoprire prima che diventi troppo inflazionato, e da Washington, al primo posto anche grazie al calendario di eventi che nel 2015 celebreranno il 150° anniversario dell’assassinio di Abramo Lincoln.

Seguono la località montana svizzera di Zermatt, che festeggia i 150 anni dalla prima scalata al Cervino; la capitale maltese La Valletta che commemora i 450 anni dal grande assedio turco; la città bulgara Plovdiv che ha terminato il restauro del centro storico e la località inglese di Salisbury, dove si celebreranno gli 800 anni della Magna Carta.

Vienna, l’indiana Chennai e Toronto chiudono la classifica. La prima ha un ricco calendario di eventi e mostre per i 150 anni del Ring (l’arteria stradale che circonda il centro della città), mentre Chennai, con i suoi templi storici, sarà nel 2015 più accessibile grazie a un nuovo sistema ferroviario. Toronto, infine, si prepara ad accogliere l’anno prossimo i Giochi Panamericani, evento sportivo per cui sono attesi 250mila visitatori.

Pin It on Pinterest