Connect Your Site

Cosa sono gli eventi incentive? Perché è un investimento per l’azienda? Per quali motivi non è assolutamente paragonabile ad una vacanza?

A tutti almeno una volta, è capitato di sentirsi dire dalla propria direzione aziendale “I risultati del bilancio aziendale annuale sono buoni ma… si può fare di più!”.

Ci sono affermazioni “fastidiose” che poco gratificano gli sforzi lavorativi quando, invece, il lavoratore ha bisogno di sentirsi incentivato (per usare il termine più appropriato in virtù del contenuto di questo articolo).

Sono quei casi in cui, se si vuole premiare o incentivare i propri dipendenti o consumatori, è necessario ricorrere a degli eventi incentive su misura.

Per incentive si intende un’attività il cui scopo è quello di stimolare la forza vendita per il raggiungimento, entro un limite di tempo stabilito, di obiettivi prefissati di marketing attraverso l’assegnazione di premi, oppure, nel caso di incentive rivolti a clienti definibili come “top”, è volto a premiare la fiducia e la preferenza accordata in un’ottica di fidelizzazione futura.

Pochi lo sanno davvero e molti, pur avendone consapevolezza, dimenticano l’importanza di farne buon uso per incrementare la dedizione all’impresa e ai suoi prodotti, presentare nuove opportunità di mercato, stimolare e migliorare la comunicazione.

Perché organizzare un evento incentive?

  • Perché migliora l’affiatamento tra la direzione, il management e la forza vendita nei contatti professionali di tutti i giorni;
  • Per le sue specifiche caratteristiche, offre la privilegiata possibilità di trascorrere alcuni giorni insieme, in un contesto nuovo, di cordialità, di condivisione di qualcosa di straordinario;
  • Nel caso di eventi incentive rivolti ai propri clienti, è d’obbligo coccolarli per mantenere alta la preferenza che quello stesso cliente riserverà ai vostri prodotti nel futuro;
  • Perché è un’esperienza emozionale unica, al centro della quale viene posta la persona che, con i suoi ricordi e l’esperienza vissuta, sarà motivata e spronata a fare sempre meglio (per “vincere” magari un altro incentive travel), raggiungendo degli obiettivi più alti e più utili all’azienda.

Quando organizzare un viaggio incentive e come farlo?

Va da sé che i periodi migliori per organizzare un viaggio incentive sono quelli di minor carico produttivo nel caso delle aziende oppure, nel caso dei clienti consumer, quelli in cui i traguardi sono appena stati raggiunti e l’attenzione al prodotto è in fase di discesa.

Ma attenzione: organizzare un viaggio incentive non è organizzare una vacanza!

E’ necessario affidarsi ad agenzie di eventi e di comunicazione che lo sappiano fare in modo impeccabile: dietro a un evento incentive ci sono svariate fasi di studio di un concept e di un tema portante, di una destinazione idonea, di una logistica di viaggio fluida e senza intoppi, di materiale di comunicazione ad hoc.

Un evento incentive è un’occasione speciale e unica, e in quanto tale deve avere un nome identificativo: non chiamatelo banalmente “viaggio premio”, fate in modo che sia un’esperienza!

La scelta delle attività e della destinazione deve tenere conto della tipologia di partecipanti previsti: le mete esotiche e meno facilmente raggiungibili, si sa, sono i desidèri di tutti, ma chi l’ha detto che un bel week-end in una capitale o fuori porta non siano la soluzione più idonea per il tipo di ospiti che saranno presenti?

Insomma… preparate le valigie e i vostri risultati aziendali sapranno stupirvi!

Pin It on Pinterest