Connect Your Site

agenzia di comunicazione LuganoSchematicamente, esistono vari tipi di agenzia di comunicazione: quella del sì, quella del no e Clublab. Approcci diversi, talvolta soggettivi, ma che portano a diversi risultati nell’ambito dei servizi richiesti.

Le agenzie di comunicazione del Sì sono quelle che, solitamente, accettano passivamente tutte le indicazioni del cliente senza contrapporre ed anteporre la propria visione professionale. Se, per esempio, viene commissionato un sito web con colori stravaganti e contenuti discutibili, l’agenzia del sì si limiterà al massimo a qualche osservazione, senza ribattere alle prime rimostranze del cliente “affezionato” alla sua creatura e convinto di avere “la” giusta visione. Anche un logo grafico o un’attività di branding è molto soggetta a gusti ed opinioni del committente. Per fare un esempio col mondo reale, utilizzare un simile approccio è come andare dal meccanico e dirgli noi cosa fare e cosa non fare con la nostra auto, senza una reale cognizione di cosa sia giusto e cosa no, affidandoci semplicemente alle nostre intuizioni.

Approccio opposto nei servizi di comunicazione è quello del No. Il cliente ha una sua idea, un progetto già avviato o chiede una consulenza, ma poi si trova a “sbattere” contro il muro alzato da professionisti che vogliono lavorare solo con il proprio metodo e la propria visione, senza studiare eventuali sfumature richieste dalle specificità di ogni progetto. Un modo di fare sicuramente giustificato dal proprio know-how, ma poco flessibile e per nulla incline a valutare le mille varianti dovute alla peculiarità del lavoro affidato.

Clublab, infine, cerca di porsi nel giusto mezzo. All’interno della nostra agenzia di comunicazione abbiamo figure convinte del proprio modo di lavorare e della propria esperienza. Ma proprio l’esperienza insegna a riflettere sulle caratteristiche originali di ogni singolo progetto giunto sulle nostre scrivanie. Non considerare le mille sfumature, con tutti i dovuti accorgimenti, di ogni azienda e di ogni progetto è un atto di presunzione. Ma è anche sbagliato non indirizzare il lavoro sui binari del know-how e delle proprie intuizioni, giustificate da anni di esperienza sul campo.

Tirando le somme, non crediamo di aver trovato la formula magica per il successo di ogni lavoro; tuttavia riteniamo giusto trovare, di volta in volta, la giusta alchimia tra la nostra visione e quella di coloro che ci danno fiducia. La virtù è sempre nel mezzo.

Pin It on Pinterest