Mi capita spesso, durante le visite di consulenza presso i clienti, di analizzare lo stile di comunicazione utilizzato per veicolare la informazioni promozionali dei propri prodotti o servizi e riscontro degli errori ricorrenti che sono i nemici del ” click”, della “telefonata” o del “call to action”.
Di seguito Troverai un piccolo elenco di accorgimenti che in piena autonomia potrai applicare anche Tu al tuo sito ed ai tuoi contenuti. Chiaramente il supporto di specialisti copywriter, digital marketer, branding builder e persone che come Noi possono aiutarti a performare i tuoi contenuti ed i canali di comunicazione diventa fondamentale, ma posso garantirti che, per trovare o “ritrovare” la fiducia nelle potenzialità dei canali web e digital, questi consigli applicati alla lettera possono veramente aiutare:
1) Posizionamento del server: spesso le aziende più note on line di servizi provider Vi offrono server in America, quando in realtà la vostra azienda si trova in Italia, Svizzera,Regno Unito. E’ consigliabile avere il server nel Paese in cui avete la sede legale dell’azienda. Attenzione alla scelta!
 2) Scelta dell’Hosting: sovente si sottovaluta questo elemento e si decide di andare al risparmio scegliendo un hosting condiviso ma senza pensare che avere un hosting così è come andare con il vostro sito in ostello! Lo scambio dati e’ piu’ lento, la privacy e’ abbastanza in pericolo. Se trattate molti dati e sono dati sono sensibili Vi consiglio assolutamente un servizio hosting dedicato.
 3) Scelta del Template e del Layout: il piu’ delle volte il template scelto si adatta alla versione desktop (anche se potrei scrivere un libro circa le immagini sgranate e non adattate graficamente!) ma non al resto dei device come tablet o smartphone. Se volete che il Vostro contatto ottenuto dal web sia facilitato ed invogliato a dedicare del tempo per informarsi dal Vostro sito web e decidere di comprare o chiamarvi per una consulenza, dovete assolutamente avere un sito web con template responsive, magari con plus retina e parallax, che renderà più facile e piacevole la navigazione mobile, favorendo l’attenzione sui Vostri contenuti.
4) Registrazione nei principali motori di ricerca: bene, ora sei on line ma….dove sei che non ti trovo? Lo step successivo alla creazione di un sito è quello di segnalare la propria presenza ai principali motori di ricerca come ad es. http://www.google.it . Attraverso il link che ti ho segnalato potrai con 2 semplici passaggi fare questa operazione.
5) Multilanguages ed Internazionalizzazione: la maggior parte degli imprenditori con cui interagisco si trovano  nella Svizzera Italiana e in tutta la Nazione. La cosa sorprendente è che essi pensano di prendere quote di mercato a livello Nazionale ed Internazionale, ma con il loro  sito web e cartaceo comunicano solo nella lingua italiana. Se vogliamo parlare di noi ad un mercato mondiale globalizzato c’è bisogno almeno della versione Inglese, e se sei in Svizzera della versione francese e tedesca del tuo sito. Puoi porre rimedio attraverso la traduzione del tuo sito oppure in modo meno professionale seppur pratico attraverso l’inserimento nel tuo sito web il plug-in di Google Traslate.
6) Keyword: Il sito ” fai da te”  è assolutamente fattibile ed in piccole realtà a volte è più che sufficente una piccola vetrina realizzabile senza importanti competenze tecniche o grafiche. Ma poi? Il piu’ delle volte non generano visite o traffico perche’ chi realizza questi siti vetrina non inserisce nelle apposite sezioni back-end le parole chiave in una certa quantità che vi aiuterebbero nel ranking o nella Vostra scalata nel web!
7) Sharing e diffusione dei contenuti: I Vostri contenuti parlano del prodotto o del servizio di cui Vi occupate e che desiderate vendere. Molti dei clienti che analizzo durante la prima consulenza hanno dei template per il loro sito senza collegamenti o plugin per lo sharing dei contenuti sui principali canali di informazione e vita sociale, come i principali social network FB, Google +, Linkedin. Altri hanno i collegamenti ma l’uso è quasi zero. Se non condividete e comunicate i Vostri contenuti e non parlate di Voi, come potete pensare che qualcuno Vi chiami  o Vi cerchi nel caso di un certo bisogno di prodotto o servizi specifico professionale?
8) Geolocalizzazione e presenza sul territorio: Esserci conta e come! In un territorio come la Svizzera Italiana, ad esempio, un cliente prima di comprare da Te un prodotto o un servizio desidera sincerarsi circa la Tua affidabilità, serietà professionale,i tuoi trascorsi professionali , le tue referenze e la Tua presenza attiva sul Territorio. Quindi mi raccomando alle relazioni sociali ma anche a costruirti una identita’ aziendale presente sul territorio. Per farti trovare Ti consiglio di iscriverti nelle principali directory che trattano beni o prodotti affini al tuo business come ad esempio http://www.yelp.it, oppure le directory telefoniche ed utilizzare il canale social Google +.

Pin It on Pinterest